BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates
domenica, 29 Maggio 2022
Home / Catechesi / Omelia DOMENICA DEL BATTESIMO – ANNO c (Domenica 9 gennaio 2022)

Omelia DOMENICA DEL BATTESIMO – ANNO c (Domenica 9 gennaio 2022)


La festa del Battesimo di Gesù che si celebra dopo l’Epifania chiude il tempo di Natale. Come Comunità iniziamo il nuovo cammino dell’anno nuovo, come lo è stato anche per la vita stessa della fede dal giorno in cui abbiamo ricevuto il Battesimo.
Cos’è il sacramento del Battesimo? Cos’è questo dono?
“Il Battesimo è il ponte che Dio ha costruito tra sé e noi, la strada attraverso la quale si rende a noi accessibile. E’ l’arcobaleno divino sulla nostra vita”.(Papa Benedetto XVI)
Questo legame con Lui è un legame di appartenenza vera.
Noi uomini abbiamo il cognome e la cittadinanza ecc… che testimoniano un legame con la nostra terra, ma c’è un’ appartenenza più vera che abbiamo ricevuto con il sacramento del Battesimo attraverso il quale non solo siamo stati perdonati dai peccati, incluso quello originale, ma siamo diventati figli di Dio e della Chiesa.
Questo legame è indissolubile. Ecco perché l’importanza di ricevere e, come genitori, di offrire questo dono ai nostri figli.
“Se si vuole assolutamente conservare il Battesimo dei bambini, bisogna fare in modo che «la seconda nascita» divenga una categoria decisiva per diventare cristiani”. (Søren Kierkegaard)
Siamo educatori e, quindi, offriamo una via a coloro che Dio ci ha dato in dono. Se non riscopriamo questo dono, tutto può diventare soltanto una formalità.
“Il Battesimo non è una formalità, ma un atto che tocca in profondità la nostra esistenza. Una persona battezzata non è la stessa di una persona non battezzata. Con il Battesimo, veniamo immersi in quella sorgente inesauribile di vita che è la morte di Gesù, il più grande atto d’amore di tutta la storia. Grazie a questo amore possiamo vivere una vita nuova, non più in balìa del male, del peccato e della morte, ma nella comunione con Dio e con i fratelli” (Papa Francesco)
La sua efficacia non dipende dalla fede dei genitori o da chi lo celebra.
Il sacramento è un incontro con Dio.
Gesù vuole ricevere il Battesimo, anche se non ne ha bisogno, ma lo fa perché ci vuole offrire una testimonianza. Ci invita a seguire il Suo esempio. Cristo ci apre un cammino nuovo nella fede. La bellezza di essere suoi e che lo si fa in compagnia.
Quella vera Comunità di credenti che siamo noi perché battezzati, diventa più vera ogni qualvolta viviamo il nostro essere Chiesa.