lunedì, 30 Gennaio 2023
Home / Catechesi / omelia domenica 6 giugno 2021 (Corpus Domini)

omelia domenica 6 giugno 2021 (Corpus Domini)

CORPUS DOMINI ANNO B 2021
Dopo molti anni, la domenica del Corpus Domini celebriamo la festa della prima Comunione dei nostri ragazzi. Per noi adulti, è un’occasione per far memoria della nostra prima Comunione chetanti di noi avranno fatto il giorno del Corpus Domini.
E’ un incontro unico che penso ognuno di noi porterà nel proprio cuore.
Anche a noi occorre far memoria di questa gioia per rinnovare il nostro sì a Dio.
Anche noi adulti rinnoviamo il nostro sì ogni volta che partecipiamo e celebriamo l’Eucarestia, perché il SI’ a Dio, il nostro AMEN ogni volta che riceviamo il corpo di Cristo, è un AMEN della nostra anima a Dio.
“«Memoriale» non significa solo un ricordo, un semplice ricordo, ma vuol dire che ogni volta che celebriamo questo Sacramento partecipiamo al mistero della passione, morte e risurrezione di Cristo ”. (Papa Francesco)
Riviviamo il nostro grazie a Gesù, perché continua ad offrirsi a noi, nel pane e nel vino, nel suo corpo e nel suo sangue.
Il gesto di Gesù compiuto nell’Ultima Cena è l’estremo ringraziamento al Padre per il suo amore, per la sua misericordia. “Ringraziamento” in greco si dice “Eucarestia”.(Papa Francesco)
Pensate che le prime messe, subito dopo la Resurrezione, si celebravano dopo il banchetto della cena. I cristiani, riuniti insieme, riviviamo questo momento dell’ultima cena, questa comunione con Cristo, vissuta nella fraternità.
Abbiamo bisogno di ritornare a vivere il dono della Messa per quello che è veramente.Non la messa per i defunti o un arricchire la celebrazione di un sacramento. Uno dei più grandi errori degli ultimi secoli è stato quello di aver “sacramentalizzato la catechesi”, cioè, facciamo catechismo solo per il sacramento come se fosse un premio da raggiungere.
Dovrebbe avvenire il contrario. Si parte dal dono del sacramento e ogni giorno, ad ogni incontro, si scopre questo dono che ci appartiene come dono e non come una conquista,come se Dio fosse un premio per i buoni.
E’ tanto importante comunicarsi; è tanto importante andare alla Messa e ricevere la comunione, perché è ricevere il corpo di Cristo, è ricevere questo Cristo che ci trasforma da dentro e ricevere questo Cristo vivo che ci prepara per il cielo. (Papa Francesco)
Questo è il premio vero, il cielo, la comunione con la SS.Trinità.
Il nostro cuore deve aspirare a questo.Ecco perché riceviamo l’Eucarestia.Non bisogna farla così perché c’è un sentimento del momento o, peggio, un fare perché mio figlio fa la prima Comunione o perché c’è un funerale ecc…Occorre viverla per quello che è.
È il dono che Gesù offre all’uomo perché abbia la Grazia di camminare nella fede verso di Lui. E’ come se ci offrisse una mano nel cammino della vita. Ci offre la Sua vera ed unica compagnia.