BIGtheme.net http://bigtheme.net/ecommerce/opencart OpenCart Templates
mercoledì, 19 Maggio 2021
Home / Catechesi / OMELIA DOMENICA DEL BATTESIMO – ANNO B

OMELIA DOMENICA DEL BATTESIMO – ANNO B


Dopo la conclusione delle feste natalizie, con la festa dell’Epifania che abbiamo celebrato nei giorni scorsi, si chiude questo periodo.
La domenica del Battesimo di N.S.G.C. è una festa che ci riporta a riscoprire il valore del sacramento del Battesimo che noi adulti abbiamo ricevuto, il primo per necessità perché senza il Battesimo non ci sarebbe la salvezza. E’ il sacramento che ci fa diventare parte integrante della Chiesa.
Nel divenire figli di Dio, apparteniamo alla sua Chiesa, diveniamo un’appartenenza e viviamo in un cammino che pone lo sguardo al futuro.
Come meditavamo durante la novena dell’Immacolata Concezione, il presente è la base su cui costruire il futuro che verrà.
Papa Francesco dice: ”C’è una catena nella trasmissione della fede mediante il Battesimo. E ognuno di noi è un anello di quella catena: un passo avanti, sempre; come un fiume che irriga”.
Noi battezzati siamo quel segno che semina oggi ciò che sarà domani.
Dove seminare perché esso, porti frutto?
Giovanni il Battista nel vangelo che abbiamo ascoltato oggi, ci indica questo terreno:” Io vi ho battezzato con acqua, ma egli vi battezzerà in Spirito Santo».
Non più un battesimo di sola penitenza come lo era quello del profeta, ma un battesimo nuovo che ci “divinizza” perché il dono della Grazia dello Spirito Santo è il dono che ci fa diventare figli e, quindi, appartenenza alla famiglia di Dio che non è solo un nome in più scritto nel registro parrocchiale o una festa alla vita.
E’ una scelta che noi abbiamo dato ai nostri figli.
Abbiamo deciso di battezzarli nel Suo nome e nel Suo nome, divenendo profeti, annunciando la gioia del Vangelo.
Diveniamo carità, viviamo l’amore verso il prossimo!
Siamo sacerdoti. Viviamo il culto divino, perché senza la preghiera, senza
l’esperienza sacramentale, Dio rimarrebbe solo un sentimento!
Solo se riscopriamo questo dono di essere famiglia di Dio, possiamo comprendere ancora meglio, il perché della scelta di battezzare fin da piccoli i nostri figli:Il desiderio che loro appartengano ad un Altro.
Quello del Battesimo è un legame eterno e vive in continuità nella Comunità cristiana.
“Il Battesimo ci insegna, ci spinge, a dire a Dio: “Padre”, o meglio, “Abbà!” che significa “papà”. Così è il nostro Dio: è un papà per noi”.(Papa Francesco)