lunedì, 30 Gennaio 2023
Home / Catechesi / OMELIA FESTA MADONNA PIETRA – VENERDI’ 16 AGOSTO 2019

OMELIA FESTA MADONNA PIETRA – VENERDI’ 16 AGOSTO 2019


La bellezza di vivere la festa dedicata alla madonna, la festa che coinvolge tutti noi non solo come popolo di Chiaravalle, ma come popolo che vive un cammino di fede, ha bisogno di una certezza perché ogni passo possa proseguire in avanti.
Siamo certi della meta solo quando viviamo una compagnia che ci aiuta nel cammino.
San Giovanni Paolo II^ diceva:” Vergine immacolata, predestinata da Dio su ogni altra creatura come avvocata di grazia e modello di santità per il suo popolo, guida tu i suoi figli nella peregrinazione della fede, rendendoli sempre più obbedienti e fedeli alla parola di Dio”.
Noi vediamo nella madonna una guida che ci sostiene e che ci ama, una guida che conduce i nostri passi anche se a volte sembra che affondino nel fango del mondo fatto di odio, di inimicizie, di pettegolezzi e di cattiverie. Ma siamo qui, perché abbiamo bisogno di non sentirci smarriti.
La nostra memoria ci educa a non sentirci soli.
Pensiamo alla festa di ieri, all’Assunzione di Maria in cielo, quando il Papa Pio XII^ ha indetto questa dogma, in un momento particolare della storia dell’umanità. Il bello della vita era stato oscurato dalla seconda guerra mondiale. Siamo invitati a non sentirci smarriti nella disperazione che per tanti anni ha portato con sé odio, difficoltà di vivere quella pace con le nazioni che prima hanno lottato contro, ricordo di tutto ciò che ha lasciato dietro di se morte, povertà e solitudine.
Viviamo ora la bellezza di una speranza che i nostri padri hanno costruito nonostante la difficoltà di guardare al domani con occhio nuovo!
La guerra non è un film. I nostri padri hanno lasciato la loro casa per vivere da “stranieri” in una nuova terra. Non è stata una scelta facile, né meno dolorosa, lasciare padri,madri, moglie e figli. Non è come ora. Nessuno ha abbandonato la sua infanzia, nel rione Cona o tra i sassi in Via Spasari o nei ricordi di giochi tra i vicoli del Vignale …. Senza aver lasciato quel nodo in gola di un vissuto che ci ha reso felici di essere figli di questa terra.
Noi, con Maria nella nostra vita, viviamo la bellezza di essere amati come figli, viviamo quell’amore che ci accomuna ad essere famiglia.
Penso che non ci sia un insegnamento più bello del magistero della Chiesa che ci fa sentire amati da Dio, se non la meditazione dell’angelus di Papa Giovanni Paolo I^:” Anche noi che siamo qui, abbiamo gli stessi sentimenti. Noi siamo oggetto da parte di Dio di un amore intramontabile. Sappiamo: ha sempre gli occhi aperti su di noi, anche quando sembra ci sia notte. E’ papà: più ancora è madre. Non vuol farci del male; vuol farci solo del bene, a tutti. I figlioli, se per caso sono malati, hanno un titolo di più per essere amati dalla mamma. E anche noi se per caso siamo malati di cattiveria, fuori di strada, abbiamo un titolo di più per essere amati dal Signore”. (10 settembre 1978)
Tra poco inizieremo i festeggiamenti in onore della Madonna, festa in cui ci ritroviamo per vivere, innanzitutto, un amore materno.
Solo riconoscendoci amati, ameremo il giorno nuovo che verrà.
Solo nell’amore riscopriremo l’essenzialità della vita.
“Se Dio l’ha scelta per il Figlio suo e per noi, il nostro compito non è più quello di sceglierla, ma solo di riceverla come nostra madre”.
(Léon-Joseph Suenens)
Viviamo questi giorni, con il desiderio di questa accoglienza!
Viviamo così ciò abbiamo di più caro: Il senso del giorno!